Recensioni libri, Uncategorized

RECENSIONE “Una Cenerentola a Manhattan” di Felicia Kingsley

Ciao a tutti,

eccomi di ritorno con una nuova recensione (finalmente! Sono indietrissimo, ho un sacco di recensioni da pubblicare). Oggi vi parlo di ‘Una Cenerentola a Manhattan’ di Felicia Kingsley edito Newton Compton Editori.

Una ceerentola

Valutazione: stella pienastella pienastella pienastella pienastella vuota

Sinossi

“Un paio di scarpe possono cambiarti la vita” è una frase che non ha mai convinto Riley, e i colpi di fulmine per lei sono sempre stati e rimangono un fenomeno atmosferico. Orfana da quando aveva dieci anni, a ventisette ha tutt’altro a cui pensare: una matrigna succhia-soldi che le inventa tutte per ostacolarla; due sorellastre aspiranti web star, sempre impegnate a tiranneggiarla; tre lavori che deve fare per riuscire a vivere nella Grande Mela; e, per non farsi mancare nulla, il romanzo a cui sta lavorando da due anni e che sogna di poter pubblicare. Ma a New York le occasioni sono dietro l’angolo e un galà in maschera a Central Park potrebbe rappresentare il trampolino perfetto per realizzare il suo sogno. Quello che Riley non ha considerato è che a una festa del genere si possono fare anche incontri inaspettati… E proprio per colpa di uno speciale paio di scarpe si ritrova, proprio lei, da un giorno all’altro, a diventare la protagonista della favola più romantica di sempre nella città dove tutto può succedere.

Pagine 407 | Prezzo cartaceo € 10,00 | Prezzo ebook € 0,99 | Link per l’acquisto Amazon CARTACEO e EBOOK

Recensione

Con ‘Una Cenerentola a Manhattan’ ho ritrovato un’autrice che già mi aveva conquistata con il suo precedente romanzo ‘Matrimonio di convenienza’. Con questo suo ultimo romance non ha di certo deluso le mie aspettative.

Se non inizio a vedere offerte a sei cifre, piuttosto che il loro banner, ci mettiamo le foto di mio nonno che si taglia le unghie dei piedi.

Mi aspettavo di divertirmi e di svagarmi e così è stato. Mi ha fatta sorridere e, devo essere sincera, anche un po’ sognare. Mi ha fatta sognare la favola nonostante tutto: nonostante io abbia già una famiglia, nonostante i miei quasi trent’anni (sì cavoli sono quasi trenta, quando è successo? Boh io non so, me ne sento ancora diciannove), nonostante lo abbia letto in un periodo in cui non pensavo certo di poter sognare e invece è successo.

Mentre guardava il resto degli eletti, la sua attenzione fu rapita da una visione: svolazzanti boccoli biondo chiarissimo, pelle diafana, si muoveva leggera facendo danzare la stoffa impalpabile del vestito celeste. Era la cosa più bella che avesse mai visto in vita sua e aveva perfino smesso di respirare, perso a contemplarla.

La storia di per sé non è che sia quella grande trovata, non c’è molto di particolarmente originale ma allo stesso tempo l’autrice è stata brava a non annoiare mai il lettore nonostante la storia sia già vista e sentita. Insomma, chi non conosce la favola di Cenerentola? Penso nessuno, eppure è riuscita a creare un remake divertente e romantico (e pure un po’ hot) che scorre e tiene incollati alle pagine, tifando per la protagonista, che in certi punti mi ha fatta incazzare e non poco!

I protagonisti sono creati e caratterizzati a regola d’arte. Impossibile non innamorarsi di Jesse, impossibile non odiare Mathilda e impossibile non tifare e anche un po’ arrabbiarsi con Riley.

“La posto subito su Instagram. Che filtro metto? Hefe o Earlybird?”

“Lourdes. Io proverei con Lourdes”, risponde lui secco, andandosene.

Non nego di aver trovato qualche scena un po’ forzatina e inverosimile, ma nel complesso l’ho trovato un bellissimo romanzo rosa, scorrevole, divertente e romantico. Come ho detto non spicca di originalità ma è riuscito a stupirmi e conquistarmi con la sua semplicità e irriverenza. Per chi vuole passare qualche ora in totale relax e farsi due risate è assolutamente consigliato. La Kingsley la dovrebbe passare la mutua come antidepressivo!

“E se non fossi venuta al gala stasera?”

“Ti avrei aspettata comunque”, le mormorò accarezzandole le labbra con le sue. “Solo che non l’avrei mai saputo”.

Spero di avervi incuriositi e nel caso lo abbiate letto fatemi sapere la vostra.

A presto!

-Federica-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...